Yoga


Breve Introduzione:

Attraverso la pratica delle varie tecniche che lo rappresentano, agisce sui tre emisferi che compongono il nostro essere:  fisico, mentale ed energetico.

CorsoBase

Il Lunedì dalle 21,30 alle 23.00

Fisico

A livello fisico lo scopo dello yoga è quello di rendere il corpo agile e flessibile.

Attraverso la pratica delle posizioni, che in sanscrito si chiamano asana, si lavora su tutte le zone del corpo favorendo così un rafforzamento ed una maggiore flessibilità di muscoli, tendini e legamenti. Inoltre, con la pratica degli asana, migliorano le funzionalità di organi e tessuti, e tutto il nostro sistema riesce ad eliminare meglio le tossine, ovvero le altre sostanze di scarto dannose per l’organismo.


Oltre a questi benefici strutturali e funzionali, la pratica delle posizioni ha un importante effetto di ossigenazione dell’organismo, in quanto, attraverso la pratica delle posizioni e delle tecniche di respirazione pranayama, ricarichiamo di nuovo ossigeno ogni cellula del corpo, così che tutto l’organismo, cervello compreso, funzioni al meglio.

Mentale

Nella pratica dello yoga tutta l’attenzione è rivolta all’ascolto del corpo e del respiro; durante la pratica siamo concentrati e focalizzati sul momento presente, senza altre distrazioni mentali.

Grazie a questo meccanismo si acquisisce una facoltà chiamata propriocezione, ovvero la capacità di comprendere i messaggi che riceviamo dal nostro corpo e dalla nostra mente.

Col tempo, e con la pratica, diventa naturale conservare questa propriocezione dentro di noi anche fuori dal tappetino, diventando così più consapevoli di ogni nostro gesto, parola e azione.

E’ per questo che grazie allo yoga si impara a essere presenti in ogni momento, sviluppando così uno stato di consapevolezza, ovvero il principale antidoto allo stress (Che colpisce tutti, indistintamente, in quanto interagisce con la nostra sfera emozionale e la nostra capacità di gestirla.)

L’incapacità di gestire le situazioni a livello emozionale genera accumulo di tensioni che si manifestano con uno stato di confusione mentale, che non ci permette di affrontare le sfide della vita quotidiana con serenità, di avere una visione lucida dei problemi e di prendere decisioni chiare.

Col tempo, con l’accumulo di tensioni emotive, lo stress si può manifestare anche a livello fisico, causando malattie o disturbi nel corpo.

Grazie alla pratica dello yoga, e alla consapevolezza che ne deriva, si impara a non vedere questi problemi come tali… il che non vuol dire fingere che non esistano, ma vuol dire sviluppare la capacità di gestirli grazie ad una mente maggiormente rilassata, lucida ed attiva.

La consapevolezza amplifica la fiducia in se stessi e la forza interiore e permette di superare i nostri limiti, le nostre paure e le nostre incertezze.

Ma non solo.

Se la mente è rilassata, riusciamo a esprimerci in maniera autentica e di conseguenza cambiano anche i rapporti con gli altri; le relazioni interpersonali migliorano, poiché si superano i conflitti, le ostilità, le tendenze aggressive.

Inoltre, lo yoga, insegnandoci ad utilizzare al meglio la mente, ci permette di imparare a conoscerla, controllarla ed utilizzarla nel modo corretto, con il risultato che propositi apparentemente difficili, come controllare il peso, diventano in poco tempo più comprensibili e facili da mettere in pratica.

Energetico

Oltre al corpo fisico, ovvero quello fatto di vera e propria materia, definito anche come grossolano, lo yoga riconosce l’esistenza anche di un corpo sottile, cioè fatto di energia, chiamato sistema energetico.

All’interno del nostro organismo il sistema energetico è composto da una rete di canali chiamati nadi, nei quali scorre l’energia vitale, il prana, responsabile ed indispensabile per il nostro sostentamento.

Per farti un’idea di come potrebbe essere rappresentato graficamente questo sistema, potremmo paragonarlo alla fitta rete di nervi del sistema nervoso. Nei punti dove le nadi si incontrano, nascono dei vortici, dei centri energetici, chiamati chakra.
Yoga

Come forse sai, i principiali sono 7, e sono situati lungo la colonna vertebrale. Ognuno di questi chakra è responsabile del corretto funzionamento di determinati organi del corpo, oltre che essere associato a delle emozioni o qualità.